| Home | Chi siamo | Contatti | Eletti e amministratori del PD | Articoli | Documenti | Forum | Link |
Feed RSS
Partito Democratico di Piacenza
  21 settembre 2017 Partito Democratico Piacenza
· Trasparenza · Consiglio regionale · Consiglio provinciale · Consiglio comunale · Circoli territoriali ·
"Cittadinanza onoraria ai bambini stranieri". La proposta di Marco Carini ai sindaci

9 marzo 2013

Pubblicato in: CONSIGLIO REGIONALE

L’ auspicio espresso nel corso di una conferenza stampa nella sede provinciale del Pd da Carini é che il nostro paese arrivi ad approvare una legge nazionale sul tema, esattamente come proposto dal partito democratico in campagna elettorale. Farsi carico dei bambini deve essere un onore per il nostro paese nella direzione di una maggiore coesione sociale e senso di comunità". L’invito di Carini é rivolto dunque a tutti i comuni della provincia attraverso la presentazione di un ordine del giorno nei rispettivi consigli che ricalca il testo della risoluzione firmata da Carini e approvata in assemblea regionale.

"Purtroppo senza il sostegno unanime e con il voto contrario - e qui il riferimento è al Movimento 5 Stelle - anche di quelli esponenti che talvolta dicono di voler valutare e appoggiare i singoli provvedimenti. In questo caso gli indignati di turno hanno ritenuto di respingere una proposta di civiltà. Dobbiamo ragionare sempre più in termini di comunità per questo è necessario fare prevalere lo ius soli sullo ius sanguinis come ha già fatto la Regione Emilia Romagna. Il disegno di legge venga adottato come ordine del giorno dai comuni piacentini per sollecitare il futuro governo ad arrivare ad una legge".

IL TESTO dell'ordine del giorno proposto ai comuni piacentini

Premesso che
Il tema del conferimento della cittadinanza agli immigrati di seconda generazione, spesso nati e cresciuti in Italia al pari dei figli dei cittadini italiani con cui quotidianamente vivono ed crescono, è argomento ormai non più rinviabile per le dimensioni demografiche che ha assunto.
Un vasto movimento d’opinione, supportato anche dalle dichiarazioni più volte rese dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, continua a chiedere da più di un anno che la politica si faccia carico di questo problema intervenendo sulla legislazione attuale, che lega l’acquisizione della cittadinanza italiana allo ius sanguinis, negando di fatto a circa 80.000 bambini e ragazzi nati e cresciuti in Italia di essere pienamente italiani.

Evidenziato che
A fine 2011 è stata promossa da 22 organizzazioni della società civile la campagna “L’Italia sono anch’io”, che ha raccolto vaste adesioni e richiamato sul tema l’attenzione della società e del mondo politico.
Nell’ambito di questa campagna sono state depositate in Parlamento due proposte di legge di iniziativa popolare riguardanti la riforma del diritto di cittadinanza per i bambini nati in Italia da genitori stranieri regolari (“Modifiche alla Legge 5 febbraio 1992, n.91: Nuove norme sulla cittadinanza”) e una nuova norma che permetta il diritto elettorale amministrativo ai lavoratori regolarmente presenti in Italia da cinque anni (“Norme per la partecipazione politica ed amministrativa e per il diritto di elettorato senza discriminazioni di cittadinanza e di nazionalità”).
Anche la Regione Emilia-Romagna ha dato il proprio sostegno alla campagna approvando nel giugno scorso una risoluzione di adesione ai contenuti e chiedendo che, in attesa della riforma del diritto di cittadinanza, i Comuni valutassero l’opportunità di conferire simbolicamente la cittadinanza onoraria a tutti i bambini stranieri nati sul proprio territorio.

Sottolineato che
Sono più di 160 in Italia i Comuni che hanno raccolto analoghi appelli conferendo la cittadinanza onoraria e 4 si trovano nella nostra Regione, mentre altri 16 hanno avviato l’iter per il conferimento.

Invita l’Amministrazione
A conferire la cittadinanza onoraria ai bambini stranieri nati in Italia e residenti nel proprio territorio comunale.
A chiedere al Parlamento neoeletto di riprendere tempestivamente l’iter di discussione ed approvazione delle due Proposte di legge d’iniziativa popolare depositate nell’ambito della campagna “L’Italia sono anch’io”.

fonte: PiacenzaSera.it


TAGS:
marco carini |  pd |  ius soli |  cittadinanza | 

Bookmark and Share



SCRIVI UN COMMENTO [* campi obbligatori]
Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice *
Scrivi il codice visualizzato in rosso



Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Ricerca nel sito
»

marco carini congresso paola de micheli piacenza primarie pd politiche elezioni
Agenda Appuntamenti
« Settembre 2017 »
DoLu MaMe GiVe Sa
     1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Visualizza le 16 feste »  
Link utili
 Federazione Provinciale PD Piacenza - V.le Martiri della Resistenza, 4 - 29121 Piacenza - tel. 0523 384797 - fax. 0523 322978 - CF 91091280338 - Privacy Policy

Il sito web di Partito Democratico Piacenza non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto